Decine di associazioni, partiti e realtà di movimento  lunedì 28 ottobre alle 18  si ritroveranno davanti al consolato del Cile in via Ricasoli 2, a Milano,  in un presidio in solidarietà con la popolazione in lotta contro il presidente Sebastian Pinera.  A promuoverlo l’associazione Alpiandes. “Morti, desaparecidos, militari nelle strade: non è il Cile del 1973 ma quello di oggi – dicono gli organizzatori del presidio – Dai tempi della dittatura di Pinochet non si vedevano le forze armate schierate  contro una popolazione provata da una feroce crisi. Una repressione sanguinosa. A provocare la rivolta è stato l’ennesimo rincaro del biglietto della metropolitana di Santiago (già più costosa della metro di New York). Ma la protesta si è estesa al resto del paese e la gente ha sfidato il coprifuoco e le camionette dell’esercito per manifestare il suo rifiuto a una situazione economica che condanna la maggior parte della popolazione a lottare per la sopravvivenza mentre una minoranza privilegiata si appropria di gran parte delle risorse.  Di fronte a una tale situazione siamo a fianco della popolazione che lotta per il diritto all’acqua, alla salute, all’istruzione e chiede a gran voce le dimissioni del presidente Piñera – dichiarano gli organizzatori  – e vi invitiamo a essere insieme a noi lunedì 28 ottobre alle 18 sotto il Consolato del Cile”.
 
Appuntamento lunedì 28 ottobre ore 18 sotto il consolato cileno in via Ricasoli 2.
 
Tutte le informazioni e le adesioni su FB 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.