Latitante da 15 anni, arrestato sotto casa della madre

59

Era scappato in Sudamerica nel 2004 e da qualche anno riusciva a viaggiare indisturbato grazie a un passaporto argentino su cui era riportata una falsa identità. Aveva pensato bene quindi di rientrare in Italia e di andare a trovare la madre insieme alla fidanzata. È lì che gli agenti della squadra mobile di Milano lo hanno fermato, dopo un lungo periodo di indagini durante il quale avevano tenuto d’occhio tutti i social delle persone più vicine al latitante. Guido Maleci, 53 anni – dal lungo curriculum criminale, fatto per lo più di truffe a istituti di credito, assicurazioni e finanziarie – al momento dell’arresto ha esibito tranquillamente il suo passaporto argentino, credendo di passarla liscia e di non essere riconosciuto dalle forze dell’ordine dopo tutti questi anni. Di tutta risposta “Guido, non ti ricordi di noi?” è stata invece la frase con cui si sono presentati gli investigatori.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.