Tangenti e appalti pilotati in Lombardia, 11 indagati verso il patteggiamento

106

A sei mesi dalla maxi operazione della Dda di Milano su un presunto sistema di tangenti e appalti pilotati in Lombardia che ha portato a 43 misure cautelari, potrebbero arrivare i primi patteggiamenti. Il 7 novembre il Gip di Milano Maria Vicidomini ha fissato l’udienza per accogliere o meno le istanze concordate tra pm e difensori. Per Alberto Bilardo, ex segretario di FI a Gallarate (Varese) si parla di 3 anni. Si parla di istanza di patteggiamento di 3 anni per Laura Boldonaro, ex presidente di Accam spa, società che gestisce i rifiuti, tra cui quelli di Gallarate, Alessandro Petrone, ex assessore urbanistica di Gallarate, per l’imprenditore Piero Tonetti. Invece 1 anno e 10 mesi per Davide Borsani, all’epoca consigliere di Alfa srl, società idrica che serve la maggior parte del varesotto.
Anche la difesa di Gioacchino Caianello, presunto “burattinaio” del sistema ha scelto la strada patteggiamento, mentre da settimane l’ex responsabile della provincia di Varese per FI ha deciso di collaborare e sta riempiendo le pagine dei verbali degli inquirenti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.