Origgio (Va), sequestrate 3500 tonnellate di rifiuti

166

Nuovo intervento dei carabinieri del Comando Tutela Ambientale per arginare il fenomeno dello stoccaggio illecito di rifiuti in aree abusive o dismesse del Nord Italia. A Origgio, in provincia di Varese, i carabinieri hanno controllato uno stabilimento industriale scoprendo oltre 3.500 tonnellate di rifiuti speciali non pericolosi, costituiti in gran parte da imballaggi misti, materiali inerti e penumatici fuori uso.

L’azienda, seppur formalmente operante nel campo del trattamento dei rifiuti, non era in possesso di autorizzazioni valide ed è stato sequestrato. I successivi accertamenti hanno permesso poi di risalire al legale rappresentante della società che aveva ceduto il ramo d’azienda e all’amministratore unico della ditta cessionaria che sono stati denunciati. Nei prossimi giorni saranno svolte le attività di campionatura dei rifiuti allo scopo di procedere alla rimozione per inviarli a recupero presso impianti autorizzati.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.