I carabinieri hanno fermato per tentato omicidio aggravato da futili motivi un uomo di 46 anni che domenica 29 settembre alle 3 del mattino aveva aggredito e accoltellato un ragazzo di 17 anni in via Fra Luca Pacioli, zona Navigli. Inizialmente i militari erano intervenuti in via Voghera dove avevano raccolto la testimonianza della vittima, insieme a un amico, che aveva raccontato loro di essere stato aggredito da uno sconosciuto ubriaco di circa 40 anni. Successivi accertamenti, effettuati grazie a un filmato ripreso da una telecamera di sorveglianza, hanno permesso di far luce sulla reale dinamica della vicenda. Il gruppo, composto da 8 ragazzi minorenni, si trovava in via Fra Luca Pacioli dove si stavano facendo foto a bordo di una 500 Enjoy. Giunto sul posto, il 46enne,  pluripregiudicato che si è poi scoperto essere padre di uno dei ragazzi, credendo che i giovani avessero appena forzato la vettura, ha cominciato a colpirli con ripetuti schiaffi. Quando la vittima ha provato a reagire, l’uomo ha estratto dalla tasca un coltello colpendo il giovane due volte al fianco sinistro e procurandogli due ferite da taglio perforanti che hanno richiesto il ricovero presso l’ospedale Fatebenefratelli. L’uomo, originario di Caserta e residente nella zona, è stato sottoposto sabato scorso a fermo per tentato omicidio aggravato dai futili motivi e dalla minore età della vittima.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.