Le loro vittime predilette erano ragazzini, tutti tra i 12 e i 13 anni. Li avvicinavano all’uscita da scuola e dopo averli portati in stradine poco trafficate li derubavano di tutto: portafogli, cellulari e perfino delle scarpe. I due rapinatori, un 28enne di origini rumene e un 20enne italiano, colpivano tra piazza Giulio Cesare fino a via Vincenzo Monti, nella zona City Life di Milano. Ad aiutare la polizia ad individuarli le immagini e le testimonianze raccolte via Whatsapp da un gruppo di genitori preoccupati. Undici le denunce fin’ora raccolte. Ad inchiodare il 28enne un vistoso tatuaggio sul collo. Al momento dell’arresto – hanno raccontato gli agenti – i due malviventi spavaldi hanno affermato: “Tanto ci fa curriculum”. Adesso si trovano detenuti nel carcere di San Vittore.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.