“Design contro la guerra” a casa Emergency

254

Giovedì 3 ottobre  dalle 18.30, presso CASA EMERGENCY a Milano, sarà premiato il vincitore di Design Against War, il concorso ideato da EMERGENCY e SOSDesign con la collaborazione di Desall che ha invitato designer, architetti ed esperti del settore di tutto il mondo a progettare Prodotti, Ambienti e Servizi che soddisfino necessità e desideri, non solo ospedalieri, in territori di guerra.  Tra gli oltre 150 lavori che hanno partecipato al concorso di idee sono stati nominati 3 vincitori, uno per categoria, un vincitore assoluto e altri menzionati speciali. A loro e a tutti gli altri partecipanti sarà dedicata la mostra espositiva che si terrà presso CASA EMERGENCY dal 3 al 13 ottobre. Al vincitore è stato dedicato un premio speciale: la possibilità di visitare uno dei Centri sanitari di EMERGENCY.  La call for ideas è nata in occasione del 25° anniversario di EMERGENCY per contribuire alla missione principale dell’Ong: offrire cure medico-chirurgiche e di elevata qualità alle vittime delle guerre, delle mine antiuomo e della povertà. È proprio dalla consapevolezza dei “disastri della guerra” e dalla constatazione della possibilità di portare aiuto a esseri umani sofferenti che è nata l’idea di dare vita a EMERGENCY, nel 1994. Da allora, EMERGENCY promuove una cultura di pace e rispetto dei diritti umani.

DESIGN CONTRO LA GUERRA” ha invitato quindi a creare soluzioni per Ambienti, Prodotti, Servizi che risolvano, contengano, facilitino, supportino, sensibilizzino aspetti pratici, psicologici, relazionali, culturali in contesti deformati da un conflitto. Progetti capaci di dare forma ad un concept o ad una soluzione pratica o ad un processo ideativo o costruttivo per curare, proteggere, accudire, testimoniare, conservare, tradurre, condividere, informare, analizzare, lottare, accedere, spostarsi, nutrirsi, pagare, amare in condizioni fortemente afflitte da uno stato di guerra. Nella valutazione degli elaborati da parte di EMERGENCY e della giuria, sono stati presi in considerazione i criteri di beneficio sociale, grado di innovazione, fattibilità tecnica, funzionalità, presentazione.  I progetti sono stati sottoposti ad una giuria d’eccezione composta da Stefano Boeri, Presidente Triennale Milano, Angela Fittipaldi, Responsabile Ufficio Grafica EMERGENCY ONG ONLUS, Luciano Galimberti, Presidente ADI Associazione per il disegno industriale, Simonetta Gola, Responsabile Comunicazione EMERGENCY ONG ONLUS, Raul Pantaleo, TAM Associati, Massimo Bruto Randone, Fondatore SOSDesign, Davide Scomparin, Fondatore e AD Desall, Francesco Zurlo, Vicepreside Scuola di Design. Politecnico di Milano, Jose Allard, Direttore (Cumulus Board Member), School of Design, Pontificia Universidad Católica de Chile.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.