San Siro, Sala: “Aumento biglietti sarebbe un problema” [VIDEO]

48

Sul rischio di aumento dei biglietti nell’ipotesi delle realizzazione di un nuovo stadio da parte di Milan e Inter “so che una parte dei rappresentanti del Consiglio comunale ha chiesto una serie di garanzie rispetto a questo. Non è semplice perché poi l’economia di mercato detta le regole. Certamente lo vedrei come un problema”. Così il sindaco Giuseppe Sala a margine della presentazione di Milano Monza Open-Air Motor Show, è intervenuto riguardo alla questione del numero di posti e del rischio di un aumento dei prezzi dei biglietti in caso di realizzazione di un nuovo stadio da parte di Milan e Inter. Il calcio “è uno sport popolare, Milano ha due grandi squadre, quindi certamente non auspico una via per aumentare poi significativamente i prezzi dei biglietti, ma non credo che sia questo il punto per cui le squadre vogliono un nuovo stadio”, ha aggiunto il sindaco. In ogni caso, ha anche sottolineato “mi pare, ma non sono certo, che il nuovo stadio, se la soluzione sarà un nuovo stadio, non sarà come quello della Juventus, ma da 60 mila posti quindi la riduzione” dei posti “sarà limitata”. (MiaNews)

Commenti FB
Articolo precedenteTrenord, domenica 22 settembre sciopero
Articolo successivoFinto nipote truffa 150 mila euro a un’anziana
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.