La Corte dei Conti della Lombardia ha condannato l’ex presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni, gli ex vertici della Fondazione Maugeri, Umberto Maugeri e Costantino Passerino, la Fondazione stessa, il presunto faccendiere Pierangelo Daccò e l’ex assessore Antonio Simone, al risarcimento di un danno erariale di quasi 47,5 milioni per il caso Maugeri a favore della Regione Lombardia.  A Formigoni, condannato in via definitiva nel febbraio scorso a 5 anni e 10 mesi di carcere per corruzione per il caso Maugeri (di recente passato dal carcere ai domiciliari), sono stati già sequestrati nei mesi scorsi dai pm contabili 5 milioni di euro, compresi vitalizi e pensione. Cifra che corrisponde alle utilità che Formigoni, avrebbe ricevuto: ossia per viaggi, vacanze, ristoranti e anche per l’uso di yacht e di una villa in Costa Smeralda.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.