Ferragosto di super lavoro per il Soccorso Alpino

32

Ferragosto senza tregua per il Soccorso alpino: a Vezza dOglio (BS) nella tarda tarda serata del 14 è arrivato l’allertamento per la ricerca di due ragazzi di 17 anni, di Pavia, partiti per una passeggiata dal paese nel tardo pomeriggio, intorno alle 16:30. I genitori, allarmati per il mancato rientro, hanno chiesto aiuto. Sono partiti i tecnici delle stazioni di Temù e Ponte di Legno che li hanno rintracciati e riportati a valle, illesi. Intervento concluso verso le 22:30.  Sempre nella sera del 14 agosto, verso le 22:30, in Valle Camonica, nelcomune di Paisco Loveno, i soccorritori sono usciti per un cercatore di funghi di Calvisano (BS) che aveva perso l’orientamento. Il contatto telefonico era a tratti assente; sul posto anche l’elisoccorso di Brescia per la ricognizione in notturna ma senza esito. Le squadre hanno continuato per tutta la notte e all’alba lo hanno trovato in zona Malga Campolungo, molto disorientato. È stato portato in ospedale con l’elicottero per accertamenti. Altro intervento per un uomo che ha avuto un malore nella zona del Monte Guglielmo – rifugio Medelet, Alto Sebino bresciano. Sul posto le squadre partite dal centro operativo di Esine, altri soccorritori pronti in base, e l’elicottero di Brescia, che lo ha portato in ospedale.

In Valtellina (SO) è stato soccorso un uomo di 75 anni che aveva avuto un malore in baita, nel comune di Sondalo.

In Valsassina (LC) in tarda mattinata, sulla Grigna settentrionale, un escursionista è caduto nei pressi della Cresta di Piancaformia, a duemila metri di altitudine. È scivolato per una quindicina di metri.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.