Furti, De Corato: 7 regole per proteggere la casa

110

“Due giovani donne arrestate mentre a Milano tentavano di scassinare un appartamento nella zona delle Colonne di San Lorenzo. Un tentativo di furto sventato, sempre a Milano, in via Salomone. E, ancora, tre persone ‘acciuffate’ grazie ad un condomino che, avendo avvertito strani rumori, ha chiamato la Polizia. Sono solo alcuni casi emblematici di questi ultimi giorni che ci confermano essere ancora troppi i furti in appartamento che rischiano di rovinare in modo irreparabile il periodo di ferie estive”. Parte da questa considerazione l’assessore regionale alla Sicurezza, Polizia Locale e Immigrazione, Riccardo De Corato, per proporre, anche quest’anno, alcune “piccole, ma efficaci regole” per contrastare i furti in appartamento. Ecco, dunque, le sette regole, alla portata di tutti, che l’assessore De Corato indica per cercare di contrastare i furti in casa: 1) evitare di pubblicare notizie di spostamenti sui social media; 2 )non diffondere sui social immagini di oggetti preziosi; 3) non fare accumulare la posta nella cassetta delle lettere; 4) non fare arrotolare lo zerbino davanti alla porta di casa dagli addetti alle pulizie; 5) chiudere sempre i cancelli di accesso alla strada; 6) lasciare accesa la luce, la radio o il televisore in caso di spostamenti brevi; 7) nel dubbio, chiamare, sempre, le Forze dell’ordine. “L’estate – conclude Riccardo De Corato – e’ la stagione piu’ ‘calda’ per quanto riguarda la sicurezza dei nostri appartamenti e per questo l’anno scorso, insieme all’ANACI di Milano (Associazione nazionale condomini italiani), abbiamo diramato 7 semplici regole per difendersi dai topi di appartamento nelle settimane in cui lasciamo incustodita la nostra casa”.

Commenti FB
Articolo precedenteAllerta Meteo, monitorati Seveso e Lambro
Articolo successivoAtm, dopo aumento venduti 3,3 milioni di biglietti
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.