Investe due giovani dopo una lite in discoteca, uno muore, l’altro è grave

33

Luca Carissimi, 20 anni, di Bergamo è morto,mentre l’amico diciottenne è in gravi condizioni: è il bilancio dell’investimento avvenuto dopo una lite la notte tra sabato  e domenica ad Azzano San Paolo, al confine con Orio al Serio. A travolgere i due ragazzi, che erano in scooter, è stato un trentatreenne di Curno, che guidava in stato di ebbrezza e che inizialmente si era allontanato dal luogo della tragedia con la sua Mini Cooper e poi si è presentato spontaneamente alla polizia per dichiararsi il responsabile dell’incidente. L’ uomo è finito in manette per omicidio stradale. L’incidente sarebbe stato causato volontariamente dall’uomo, come  conseguenza di una lite all’interno di una discoteca di di Orio al Serio dove, fino a poco prima, si trovavano tutti e tre i coinvolti. Ora l’automobilista è ricoverato in stato di fermo in ospedale: dopo l’arresto, ha accusato un malore. La dinamica è ancora poco chiara.  Sembra che fra i tre vi sia stata prima una lite in discoteca per futili motivi, forse per degli apprezzamenti poco graditi nei confronti di una ragazza: un aspetto ancora al vaglio degli investigatori, così come si sta cercando di capire come mai il lunotto posteriore della Mini sia sfondato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.