"Il Superticket sulle prestazioni specialistiche ambulatoriali verrà abolito, entro il prossimo  mese di ottobre, per almeno 625.000 lombardi che si trovano in condizioni di potenziale vulnerabilità, coniugando un reddito medio basso e la presenza in famiglia di minori o persone  disabili". 
Lo fanno sapere il presidente della Regione Lombardia, Attilio  Fontana, e l'assessore al Welfare, Giulio Gallera, al termine  riunione della Giunta regionale.
"Queste nuove agevolazioni valgono complessivamente 10 milioni 456 mila euro - spiega Fontana - e si inseriscono nel programma di governo regionale che prevede, in questa Legislatura, di  ridurre ulteriormente le compartecipazioni alle spese socio-sanitarie". 

"La tappa odierna - sottolinea Gallera - scaturisce al termine  di una serie di verifiche di compatibilità legislativa rispetto  alle normative nazionali che stabiliscono vincoli molto rigidi  anche in presenza di adeguate coperture finanziarie. Questa manovra ha ottenuto inoltre piena condivisione da parte delle Organizzazioni sindacali e dimostra l'attenzione di Regione Lombardia nei confronti della persona e in particolare delle situazioni di fragilità". 

QUESTE LE NUOVE PROPOSTE DI ESENZIONE - Verranno esentate dalla
quota fissa di cui alla legge 111/2011 per le prestazioni di specialistica ambulatoriale le seguenti situazioni:
 
I nuclei familiari con reddito compreso fra 18 e 30.000 euro,
con presenza di un minore; (315.000 nuovi esenti)

I nuclei familiari con reddito superiore a 30.000 euro e
inferiore a 70.000 euro con almeno due minori presenti nel
nucleo stesso; (270.000 nuovi esenti)

I nuclei familiari con reddito pari o inferiore a 90.000 euro
con un disabile che abbia diritto ad alcune specifiche esenzioni
per patologia (50.000 nuovi esenti). 

Il provvedimento regionale dovrà ora essere sottoposto al vaglio del Comitato Paritetico Nazionale per la verifica dell'Erogazione dei Livelli Essenziali di Assistenza e del Tavolo per gli Adempimenti previsti dalla Conferenza
Stato-Regioni. Dopodiché la misura sarà operativa. 

Commenti FB
Articolo precedenteD-A-D: due date in Italia a Dicembre
Articolo successivoAutoriciclaggio, Siri (Lega) indagato a Milano
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.