Serata magica per gli Hooverphonic a Desio [VIDEO]

220

Bellissima atmosfera a Villa Tittoni di Desio (Mb) dove si sono esibiti gli Hooverphonic che hanno proposto in modo impeccabile il loro ultimo e decimo album “Looking For Stars”. Ha particolarmente colpito la giovanissima nuova cantante Luka Cruysberghs (vincitrice di The Voice of Flanders) che ha offerto ampie garanzie a supporto del sound della band belga. Alex Callier e il cofondatore della band Raymond Geerts tengono il palco con maestria. “Mad about you”, “Anger Never Dies”,  “Amalfi”, “Badaboum” alcuni dei titoli del loro repertorio proposti al variegato pubblico presente (Callier ha scherzato con un gruppo di Gallarate, città che conosce bene , con dei connazionali e con un australiano). Ovviamente non sono mancati gli ultimi singoli “Romantic” e “Looking for Stars”. Nota di merito anche al resto della band che nelle “retrovie” ha saputo mantenere il mood che caratterrizza il gruppo. Nella dimensione live si percepisce ulteriormente l’approccio musicale al mondo delle soundtrack anni 60, i riferimenti a Morricone e alla saga 007.

Commenti FB
Articolo precedenteVertice sull’autonomia, strappo Lega-M5S
Articolo successivoFondi russi per la Lega, Procura di Milano indaga
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.