Pride, grande parata a Milano: “Siamo 300 mila”

65

Record di partecipazioni per il Pride. Secondo gli organizzatori sono 300mila i manifestanti che hanno partecipato al corteo e che si sono radunati come da tradizione in piazza Oberdan, dove è stato allestito un palco. A chiudere la giornata infatti personaggi dello spettacolo e politici, presentati da Debora Villa e Daniele Cattaneo: dall’esibizione di Bianca Atzei a quella di Levante, con la partecipazione dell’assessore alle Politiche Sociali Pierfrancesco Majorino e il flash mob firmato Angelo Cruciani.

Al grido di “Carola libera” il corteo del Pride ha fatto tappa in Corso Buenos Aires. Lo slogan è dedicato alla tedesca Carola Rackete, capitana della Sea Watch, accusata di resistenza e violenza contro nave da guerra, dopo l’attracco a Lampedusa nonostante il blocco.

“La cosa bella del Pride degli ultimi anni, ma in particolare di quest’anno, è l’attenzione a tematiche non solo dei diritti Lgbt+, ma anche umani in generale – commenta Luca Paladini, fondatore dei Sentinelli di Milano, – i fatti di cronaca di queste ore riportano un capovolgimento della realtà, chi aiuta viene messo sotto accusa, anche noi Sentinelli abbiamo appeso sul carro dei cartelloni in onore dei valori portati dalle persone della Sea watch”. Questo Pride vedrà un afflusso importante di manifestanti perché “salda più battaglie, è una rivendicazione dei diritti di tutti”. C’è chi costeggia il corteo sui roller blade in tutù verde acido, chi preferisce i trampoli e mostra un cartello che inneggia ai porti aperti fino a chi invece, improvvisa sfilate con costumi eccentrici. Un Pride aperto a tutti, ma non mancano le critiche a politici: al ministro dell’Interno Matteo Salvini – in corteo si è vista anche una bambola gonfiabile con le sue sembianze – e al senatore leghista Simone Pillon, che viene chiamato Sa(nta) Pillona Riparata in un cartello affisso sul carro dei Sentinelli. Fra ali arcobaleno, unicorni gonfiabili e variopinte farfalle umanoidi, il Pride è pronto a colorare il centro della città, sfilando in via Settembrini, via Venini e via Palestrina fino ad arrivare in corso Buenos Aires e piazza Oberdan. (MiaNews)

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.