Terrorismo, arrestato foreign fighter italo-marocchino

28

E’ stato arrestato in Siria ed è già in Italia l’italo-marocchino Samir Bougana, foreign fighter arrestato dalla polizia italiana in collaborazione con quella tedesca con l’accusa di terrorismo internazionale. L’uomo, 25 anni, è nato a Gavardo (BS) e ha vissuto fino ai 16 anni tra le province di Brescia e Cremona. Poi si è trasferito in Germania con la famiglia. Qui si è radicalizzato e, secondo l’indagine della Procura di Brescia, dalla Germania era partito per andare a combattere prima con Al Qaeda e poi con l’Isis. L’indagine aveva preso il via quando la polizia tedesca aveva iniziato a tenere sotto controllo la moglie di Samir, una donna di origine turca che si era trasferita in Siria insieme al marito. L’operazione che ha portato al suo arresto è stata resa possibile grazie anche alla collaborazione con l’Fbi e l’Aise, l’Agenzia per la sicurezza esterna, e della Farnesina: sono stati infatti gli americani a tenere i contatti con le forze curdo-siriane alle quali Bougana si era arreso ad agosto 2018.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.