Goffredo Fofi a Milano

56

Domenica 30 giugno Goffredo Fofi arriva a Milano per presentare, in anteprima nazionale il suo nuovo libro, “L’oppio del popolo”, edito da Elèuthera, una sferzante critica al sistema culturale italiano. Una cultura sempre più spettacolarizzata e manipolata che ci distrae dal concreto agire collettivo, intontendoci di parole, immagini, suoni. Secondo Fofi c’è bisogno di una cultura “critica” che sappia guardare al mondo con lucidità e, soprattutto, con l’aspirazione a farsi corpo, azione. Una cultura, o meglio una pluralità di culture, che sappia disintossicarsi dai ricatti e dalle lusinghe del Potere per capire e, di conseguenza, per fare. La cultura, come oggi il Potere la intende e come noi abbiamo accettato che sia, non è più conoscenza, ma solo un raffinato strumento per ottundere le coscienze e renderci conniventi con il mondo così com’è. Ed è questo il nuovo «oppio del popolo», che ci viene elargito a piene mani per trasformarci in giocondi lotofagi.

Alle ore 18, presso Rob de Matt, in via Enrico Annibale Butti 18, nel quartiere Dergano/Bovisa, Goffredo Fofi discute con Stefano Laffi, sociologo, docente e ricercatore sociale a Codici.

La presentazione del nuovo libro di Fofi si inserisce nell’ambito della “Festa d’Estate” della casa editrice Elèuthera, che per un giorno esce dalla redazione e si trasferisce nel giardino di Rob de Matt. A partire dalle ore 16 il giardino ospita il banchetto di libri Elèuthera con lo sconto del 50% sull’intero catalogo.
Dopo la presentazione de “L’oppio del Popolo”, alle 20, si svolge il gran finale della competition Slum Poetry Matto!,
il primo torneo di slum poetry di Rob de Matt, curato da Enrico Pittaluga di Generazione Disagio e con Luca Federico
D’Addino. Il primo Poetry Slam nasce nel 1984 quando Marc Kelly Smith organizza una serie di incontri di lettura
a voce alta in un jazz club di Chicago. Il suo intento è quello di rinnovare la scena poetica, contemporanea, coinvolgendo  il pubblico in un gioco legato alla poesia e alla performance. Durante il Poetry Slam ogni poeta ha tre minuti a disposizione per  leggere dei propri testi senza l’uso di costumi, oggetti e/o accompagnamento musicale. Una giuria, scelta casualmente tra il pubblico, voterà ogni poesia/performance assegnando un punteggio da 1 a 10. Dopo le competizioni a eliminazione del 2 e del 16 giugno, alla sfida finale partecipano i primi 3 classificati di ogni eliminatoria: Giorgio Damato, Giulia Pedrazzetti, Riccardo Petilli. Ospiti speciali: Daniele Bettini e Daniele Gaggianesi.

Rob de Matt si trova in via Enrico Annibale Butti 18 a Milano (M3 Maciachini, Passante Lancetti, bus 90-91-92, tram 2).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.