Desio, per la visita al cuore ripassi nel 2022

418

‘Basta col massacro dell’ospedale di Desio, basta con le visite specialistiche a sei mesi, un anno e anche due anni’. Con questo slogan il Comitato Ovest Brianza lancia un’assemblea pubblica nell’aula consiliare di Nova Milanese martedì 18 giugno alle 21.00. “La follia in atto è quella di avere accorpato l’ospedale di Desio con quello di Monza che lo sta massacrando” spiega il comitato nel volantino che sta facendo circolare per promuovere l’assemblea. Ammassando tutto a Monza – è la denuncia – le visite specialistiche a Desio (ma anche a Monza) vengono fissate, se va bene, a molti mesi di distanza ma anche a un anno e fino a due (e oltre). Guardate per esempio questa prenotazione: una visita cardiologica programmata alcuni giorni fa per il 26 ottobre 2022. Viene male al cuore solo a vederla.

Visita cardiologica nel 2022

Al centro dell’assemblea di Nova anche altri problemi che affliggono l’ospedale di Desio come “la Medicina ridotta a 25 letti” mentre funzionano bene, sempre a quanto si legge nella nota, cardiologia e i settori delle gravi emergenze. C’è poi il grande capitolo degli abitanti della Brianza Ovest spediti all’ospedale di Vimercate, troppo scomodo da raggiungere. Questo a causa di quella che viene definita “la madre delle follie: l’assurda divisione territoriale della Brianza e dei suoi ospedali”. All’assemblea pubblica del 18 saranno presenti i consiglieri regionali della Brianza; Andrea Monti (Lega), Gigi Ponti (Pd), Marco Fumagalli (M5S) e Federico Romani (Forza Italia). Un’occasione di confronto importante dunque, vista la partecipazione in prima fila dei rappresentanti del territorio al Pirellone, per andare a fondo nei problemi di strutture sanitarie che dovrebbero assicurare un servizio d’eccellenza a tutti.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.