Nell’ambito delle celebrazioni per i 500 anni dalla morte di Leonardo Da Vinci il Comune di Milano ha lanciato un video, realizzato dalla Civica Scuola di Cinema Luchino Visconti in collaborazione con il Milanese Imbruttito, grazie al contributo di Germano Lanzoni e Luca Caricato, per avvicinare tutti i cittadini e soprattutto i ragazzi che frequentano le scuole milanesi alla meravigliosa figura dell’artista e scienziato. Il video è stato presentato oggi in anteprima in occasione della conferenza stampa di apertura della mostra “Da Leonardo allo spazio”, che dal 3 al 30 maggio sarà aperta al pubblico nel Palazzo dell’Aeronautica di Milano.

Presentato oggi anche il concorso “Con i voli della mente Leonardo torna a scuola”, nato da una collaborazione tra il Comando della 1ª Regione Aerea, il Comune di Milano e l’Ufficio Scolastico Regionale Lombardia: durante l’anno scolastico 2019/2020 gli studenti di oltre 500 Istituti di ogni ordine e grado di Milano, a partire dalle Scuole dell’Infanzia, avranno il compito di realizzare un prodotto didattico che, in rapporto all’età, rappresenti il genio di Leonardo. I lavori potranno essere caricati e votati su un’apposita piattaforma online e i vincitori verranno premiati con una cerimonia al termine dell’anno scolastico.

La mostra “Da Leonardo allo spazio” – aperta con ingresso gratuito dal lunedì al sabato dalle 10 alle 18 e la domenica dalle 10 alle 16 – è un’iniziativa culturale, educativa e ludica organizzata in collaborazione con Lenovo e prevede il particolare coinvolgimento delle scolaresche di Milano. Dedicata al tema del volo, attraverso un percorso multimediale, porta dai progetti vinciani alle più moderne tecnologie, di cui oggi dispone l’Aeronautica Militare, in continua evoluzione e sempre più proiettata verso la dimensione aerospaziale.

Particolarmente suggestivi gli allestimenti tecnologici curati da Lenovo nelle varie aree all’interno del Palazzo dell’Aeronautica: nella storica Sala della Vittoria Atlantica è prevista una zona immersiva dedicata alle opere di Leonardo e con i visori Mirage solo i visitatori potranno viaggiare virtualmente nello spazio attraverso applicazioni dedicate. Le ambientazioni spaziali, la Mirror Room e gli allestimenti esterni curati dall’Aeronautica Militare, con le cabine di pilotaggio di velivoli militari e simulatori di volo, completeranno la mostra.

Durante il periodo espositivo, verranno inoltre organizzate conferenze tematiche. In particolare, l’8 maggio, nell’ambito di STEMintheCity, saranno allestite, a cura di Lenovo 6 postazioni per 6 diversi viaggi esperienziali: tempo, spazio, lavoro, ambiente, coscienza, scienza.

Commenti FB
Articolo precedenteMilano Food City, al via domani la terza edizione
Articolo successivoPane in piazza Duomo a sostegno delle missioni
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.