Striscione per Mussolini, l’indagine si estende al mondo ultrà

40

Si estende al mondo ultrà l’indagine aperta dalla Procura di Milano sullo sfregio neofascista alla Liberazione con l’esposizione di uno striscione inneggiante a Benito Mussolini, mercoledì, a pochi passi da piazzale Loreto. L’indagine, coordinata dal capo del pool antiterrorismo Alberto Nobili e dalla Digos, terrà conto anche di altri episodi di violenza ultrà, anche fisica, come la rissa con un morto prima di Inter-Napoli del 26 dicembre. Intanto sono otto gli ultrà laziali denunciati dalla Digos per manifestazione fascista e che a breve saranno iscritti nell’ inchiesta. Un numero destinato a crescere. Alle indagini hanno collaborato subito alcuni passanti che hanno preso il numero di targa di alcune macchine degli ultrà mentre si allontanavano dopo il blitz con lo striscione e i saluti romani.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.