Sanzioni Iran, guerra in Libia e nessun taglio alle accise: la verde sfonda i 2€

51

Sono in aumento i prezzi dei carburanti, con la benzina che sfonda la soglia dei 2 euro al litro. Con l’inasprimento delle sanzioni americane all’Iran e la guerra in Libia, le quotazioni del greggio e quindi dei prodotti petroliferi, in assenza poi del taglio delle accise che era stato promesso da Salvini, sono in rialzo. Sulle autostrade, alla vigilia del 25 aprile, i prezzi in diversi casi sfondano i 2 euro al litro per la benzina: sull’A1 Milano-Napoli, è il caso dei 2,020 al distributore di San Zenone est (Milano). Emerge dall’Osservatorio carburanti del Mise. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.