Bergamo, imbrattata la sede del candidato sindaco Stucchi

49

“Questa notte il nostro punto elettorale a Bergamo in via Zanica è stato oggetto di un grave e vile atto vandalico.  Peraltro ricordo che negli scorsi mesi era stato oggetto di altrettanti atti vandalici anche la sede della Lega di via Cadore. Se qualcuno pensa di spaventarci o intimidirci sta sbagliando, perché andremo avanti come prima, più forti di prima. In democrazia vincono le idee non la violenza”. Lo scrive su Facebook il leghista Giacomo Stucchi candidato sindaco di Bergamo per il centrodestra.  All’inaugurazione del quartier generale del candidato sindaco, in programma per oggi, è prevista la presenza del vicepremier e segretario del partito Matteo Salvini. “Vigliacchi, violenti, penosi nazisti rossi, spero vi prendano. Più ci attaccate, più ci date forza”. Così, su Facebook, Matteo Salvini, ha commentato il danneggiamento,  della sede di Bergamo del candidato sindaco Giacomo Stucchi.

Solidarietà a Stucchi da parte del suo avversario, Giorgio Gori, sindaco uscente e candidato al secondo mandato: “Idioti” è l’appellativo con cui il Gori ha definito gli autori dell’imbrattamento. “Ci sono degli idioti in città che interpretano così il far politica…” ha scritto su Facebook postando la foto delle vetrine imbrattate di rosso. “Solidarietà a Giacomo Stucchi per questo gesto antidemocratico e stupido – ha proseguito – contro la sede del suo comitato. Ho già parlato con i tecnici di Aprica che puliranno tutto il prima possibile”. “Poi ci sono anche questi che si commentano da soli” ha aggiunto Gori in un secondo post con la foto di un muro con la scritta a vernice “se hai le corna vota Gori il mafioso colluso radical chic”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.