Silvia, “interrompere il silenzio”

1111

Mozione del consigliere regionale delle Marche Sandro Bisonni (Gruppo Misto) che chiede di interrompere il silenzio sul rapimento di Silvia Romano, la volontaria milanese rapita in Kenya lo scorso 20 novembre. Il  consigliere regionale marchigiano chiede di fare tutto il possibile per liberare la giovane cooperante,  attraverso una mozione da inviare, una volta approvata dall’Aula, al presidente del Consiglio dei Ministri, “affinché si valuti l’opportunità di interrompere un silenzio che, ad oggi, non ha condotto al risultato sperato”. “Nella mozione proponiamo di realizzare – spiega Bisonni – un totem con la sua foto, da disporre all’ingresso della sede della Regione Marche, affinché non venga dimenticata la necessità di agire per ottenere una pronta liberazione. A tutt’oggi le scarse notizie che trapelano non lasciano intravvedere sviluppi positivi. E’ vero che la famiglia ha chiesto fin da subito uno stretto riserbo, ma il silenzio attuato dal Ministero degli Esteri non si è confermato preludio alla liberazione, come invece si auspicava”. Il consigliere regionale esprime infine solidarietà, sostegno e vicinanza alla famiglia, all’organizzazione “Africa Milele Onlus” di Fano, con cui Silvia collabora, nonché a tutti i cooperanti attivi in favore di popolazioni svantaggiate e bisognose.

2 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.