Cesare Battisti ammette gli omicidi e chiede scusa

46

Cesare Battisti confessa dopo 40 anni di essere responsabile dei 4 omicidi per cui è stato condannato ed estradato in Italia. L’ex terrorista dei Proletari Armati per il Comunismo ha parlato davanti al pm di Milano Alberto Nobili. “Tutto quello che c’è nelle sentenze definitive sui Pac, i 4 omicidi, i 3 ferimenti e una marea di rapine e furti per autofinanziamento, corrisponde al vero” ha detto, in sostanza, Battisti. “Mi rendo conto del male che ho fatto e chiedo scusa ai familiari delle vittime” ha aggiunto l’ex militante del gruppo armato. Battisti ha detto anche di non avere avuto nessuna copertura occulta durante la latitanza ma si è avvalso delle sue dichiarazioni di innocenza – ha ricostruito il pm – per ottenere appoggi dall’estrema sinistra in Francia, Messico e Brasile, e dallo stesso Lula (l’ex presidente brasiliano che gli aveva concesso asilo n.d.r.).

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.