Terrore sul bus, il padre del 13enne eroe, vorremmo la cittadinanza

55

Parla il papà di Ramy, il 13enne che ieri che ieri ha nascosto il cellulare all’autista sequestratore ed è riuscito a fare la prima telefonata al 112.”Mio figlio ha fatto il suo dovere, sarebbe bello se ora ottenesse la cittadinanza italiana”. “Siamo egiziani, sono arrivato in Italia nel 2001, mio figlio è nato qui nel 2005 ma siamo ancora in attesa di un documento ufficiale. Vorremmo tanto restare in questo Paese. Quando ieri l’ho incontrato l’ho abbracciato forte”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.