Uccisa a Manchester, oggi l’interrogatorio di uno dei due fermati

39

Uno dei due fermati per la morte di Lala Kamara, 26enne di origini senegalesi ma cittadina italiana, uccisa a Manchester sabato sera, comparirà oggi davanti ai giudici inglesi. Si tratta di Mustapha Dia, senegalese, che compirà 22 anni ad agosto e che è accusato di omicidio. “Lala è stata uccisa per soldi” racconta il padre della vittima che si trova a Manchester. Il resto della famgilia è rimasta invece a Calcinato, in provincia di Brescia.  “E’ stata strangolata”, ha aggiunto l’uomo in base a quanto gli ha riferito la polizia. I due fermati conoscevano la giovane, frequentavano la casa dove abitava e uno sarebbe un parente di una coinquilina di Lala.

Scarica la App

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.