(MIANEWS) Milano, 05 MAR – Un gigante tecnologico di enorme complessità: con 15.800 canne – di cui la più alta misura oltre nove metri mentre la più piccola misura pochi centimetri- e 180 registri, quello del Duomo di Milano è il più grande organo d’Italia e tra i primi quindici strumenti più grandi del mondo. Polveri, ossidazioni ed altri fattori di degrado stanno però minacciando il futuro dello strumento. Gli sbalzi di temperatura ed umidità lo stanno facendo ammalare e il costo dell’intervento di restauro è di oltre un milione di euro. Per supportarlo, nasce “15.800 note per il Duomo di Milano”: la Veneranda Fabbrica ha lanciato oggi nel corso di una conferenza stampa nella cattedrale una campagna di raccolta fondi per sostenere il restauro dell’organo.

«L’Organo del Duomo di Milano è l’organo più grande d’Italia per numero di canne e di registri. Ma la sua grandezza risiede soprattutto nel suo valore artistico, nella sua storia e nel suo inconfondibile timbro che lo rendono uno strumento unico al mondo.” Ha dichiarato Fedele Confalonieri, presidente della Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano. “È la voce della città da oltre sei secoli, poiché questo suono ha sempre accompagnato la vita della Cattedrale, dei milanesi e di quanti entrano in Duomo da ogni parte del mondo per contemplarne la bellezza. – ha proseguito Confalonieri – Oggi che l’Organo vive la necessità di un urgente intervento di restauro per continuare a suonare in piena efficienza, ci piacerebbe che accanto alla Veneranda Fabbrica si unissero in armonia a questa sfida l’intera Milano, i cittadini e quanti, soggetti pubblici e privati, vogliano assicurare un futuro a questo scrigno d’arte e di fede. L’intervento costerà oltre un milione di euro. Con la campagna di raccolta fondi ’15.800 note per il Duomo’ tutti potranno partecipare con una semplice donazione.” ha concluso Confalonieri. “Condividere questo importante progetto per la nostra Cattedrale è per me motivo di gioia.” Ha dichiarato monsignor Gianantonio Borgonovo, Arciprete del Duomo di Milano. “Risale infatti al 1395 la prima menzione di un organo a proposito dell’erigendo Duomo di Milano: la voce di questo strumento ne segna la vita fin dalle origini. – ha aggiunto Borgonovo – Come fonte viva, le sonorità dell’Organo della Cattedrale riecheggiano ed alimentano la nostra fede ambrosiana, accompagnando quella liturgia che è cibo e nutrimento del nostro vivere il Duomo. Ogni generazione è chiamata a restaurare un gioiello tanto imponente, ma fragilissimo. E anche noi non possiamo esimerci da questo impegno” . “Da milanese ho risposto con entusiasmo all’appello di Monsignor Borgonovo, Arciprete del Duomo, e di Fedele Confalonieri, Presidente della Veneranda Fabbrica, un amico cui mi unisce una vera passione per la musica, e spero che tanti cittadini seguano il nostro esempio aderendo alla campagna di raccolta fondi”, afferma Diana Bracco, Presidente della Fondazione Bracco. “La manutenzione della nostra cattedrale è una sfida continua, che ha bisogno del contributo di tutti. – ha proseguito Diana Bracco – Il progetto di dare nuova voce al Grande Organo del Duomo ci ha subito conquistato, perché la nostra cattedrale è il simbolo di Milano: con il Teatro alla Scala è patrimonio del saper fare lombardo, sia artistico sia tecnico. E anche perché il rapporto tra la mia famiglia e la musica è molto forte e sentito: Bracco ha sostenuto nel corso degli anni innumerevoli iniziative a favore della musica. Siamo Fondatore Sostenitore del Teatro alla Scala e abbiamo un legame speciale con un’altra eccellenza della Milano che cresce, l’Accademia del Teatro alla Scala”.

Gli interventi di restauro più urgenti, per salvaguardare almeno il corretto funzionamento delle parti elettromeccaniche, partiranno nella seconda metà del 2019 e saranno affidati alla Direzione Lavori Cantieri Duomo della Veneranda Fabbrica. Ma per salvare la parte decorativa, ci sarà senz’altro la necessità di uno sforzo in più, coinvolgendo il pubblico in un’appassionante sfida contro lo scorrere del tempo. Partecipando alla raccolta fondi con una cifra uguale o superiore a 50 euro, sarà possibile entrare a far parte dell’Albo dei Donatori della Veneranda Fabbrica, associando il proprio volto alla campagna sul sito ufficiale del Duomo di Milano (duomomilano.it), con la possibilità di ricevere tre inviti validi per due persone per partecipare ai concerti d’organo in Cattedrale. Un gesto di generosità che può diventare anche un dono speciale per amici e conoscenti, da vivere e condividere con i propri cari. Per partecipare le possibilità sono molteplici: è possibile donare subito visitando il sito duomomilano.it. Per tutte le informazioni è anche possibile chiamare il numero verde 800.528.477.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.