A Bollate prende il via la Rassegna “Conoscere il Jazz”

0
214

La Monday Orchestra, diretta dal giovane ma già affermato Maestro Luca Missiti, e la tromba solista di Fabrizio Bosso, saranno le protagoniste -lunedi 4 marzo alle 21,30 sul palco del testro Splendor di Bollate (Mi)- della serata inaugurale della XXIII Edizione della Rassegna “Conoscere il jazz”, promossa dalla Associazione Bollate Jazz Meeting in collaborazione con l’assessorato comunale alla cultura.

Il concerto ripercorre la storia del Cinema attraverso alcune delle più celebrate colonne sonore, arrangiate in chiave jazz per big band: durante la serata verrano omaggiate pellicole leggendarie come Star Wars, Il Buono, il Brutto, il Cattivo; 8 1/2, James Bond, West Side Story,la Pantera Rosa.

L’orchestra composta da una ventina tra i professionisti più affermati del panorama jazzistico nazionale ha già avuto modo di esibirsi nella nostra città, in occasione dell’inaugurazione anteprima del festival di villa Arconati, nel luglio scorso, con il concerto in Cantun Sciatin dedicato alla musica swing del dopoguerra e con i brani più celebri del paroliere ospiatese Mario Panzeri.

Sul sito www.jazzmeeting.it, è già avviata la campagna tesseramento, ed è possibile prenotare e acquistare i biglietti per le diverse serate.

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedenteForze dell’ordine gratis su trasporto pubblico
Articolo successivoRifiuti, il capo della DDA: affari illegali in tutto il Nord (VIDEO)
Luca Levati
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.