Legionella, da MM e Politecnico guida in 6000 copie su rischi nei condomini

387

 

Presentato alla Centrale dell’Acqua di Milano il “Vademecum per il controllo di legionella in impianti idraulici condominiali”, una guida che vuole essere uno strumento di supporto alle attività degli amministratori di stabili e delle comunità per prevenire il rischio di sviluppo del batterio nelle condotte idriche degli stabili privati. La guida è stata redatta da Metropolitana Milanese SpA, il gestore del servizio idrico cittadino, e dal Politecnico di Milano e sarà distribuita in oltre sei mila copie nei prossimi mesi anche in occasione di incontri pubblici gratuiti di formazione per gli amministratori che inizieranno a partire da aprile. “Oggi presentiamo questo vademecum che intende fornire delle linee guida per manutenere le reti di distribuzione idrica dei condomini e delle comunità – ha detto detto Fabio Marelli, direttore del settore acquedotto e fognature di Metropolitana Milanese -. La nostra intenzione è fornire uno strumento in più per prevenire i rischi per la salute e per mettere in atto tutte le attività di monitoraggio. Alla fonte Metropolitana Milanese controlla costantemente con attività d’indagine le centrali dell’acqua e gli erogatori diretti ai cittadini, come le fontanelle. Oltre ai tradizionali prelievi sui siti ai quali seguono gli esami di laboratorio, stiamo studiando dei nuovi sensori di ricerca e sviluppo per avere questo monitoraggio anche online. In ogni caso l’acquedotto di Milano è sicuro, non ci sono rischi di legionella in quanto le temperature dell’acqua sono inferiori a quelle dello sviluppo del batterio e inoltre c’è un controllo in tempo reale dei biofilm che si possono creare in rete e questo fa si che non ci siano le condizioni dello sviluppo del batterio. I rischi di sviluppo della legionella nelle condotte condominiali è dovuto al fatto che ci possono essere dei substrati composto da materiali organici che favoriscono la proliferazione del batterio. E su questo bisogna vigilare e intervenire” ha concluso Marelli. (MiaNews)

 

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.