Militanti del Lambretta occupano la sede del ministero dei trasporti a Milano [VIDEO]

127

Una trentina di militanti appartenenti al Centro Sociale Lambretta hanno occupato questo pomeriggio la sede del ministero dei trasporti in via Morandi a Milano. L’azione fa da preludio alla manifestazione in programma domani “contro il decreto Salvini e i Cpr”. I manifestanti hanno srotolato uno striscione con la scritta”Patto di governo = razzismo di Stato”.

“Questo per evidenziare le gravissime responsabilità del Ministro Toninelli e del Movimento 5 Stelle – si legge su Milanoinmovimento.com postata sulla pagina Facebook-nella disumana politica di chiusura dei porti di questi mesi quando la nostra classe politica (e quella europea) si è divertita a giocare con le vite degli essere umani come fossero pacchi postali… Movimento 5 Stelle sempre più ridotto a stampella delle politiche razziste e autoritarie di Salvini.” “Alla vigilia del grande corteo di domani contro il decreto sicurezza e l’apertura dei CPR,- si legge in un comunicato – abbiamo deciso di denunciare con forza le politiche xenofobe dell’attuale governo gialloverde, come di quelli precedenti, e l’indifferenza europea verso gli effetti di secoli di politiche coloniali ed predatorie.”

Militanti Lambretta occupano ministero dei trasporti

Una cinquantina di militanti appartenenti al Centro Sociale Lambretta hanno occupato questo pomeriggio la sede del ministero dei trasporti in via Morandi a Milano.

Publiée par Radio Lombardia sur Vendredi 15 février 2019

 

Commenti FB
Articolo precedenteScuola, Fontana: “Pronti ad aumentare fondi per dote merito”
Articolo successivoBilancio, Tasca: “Aumento biglietto Atm non necessario per pareggio”
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.