A suo carico già diverse denunce per atti persecutori nei confronti della ex, un’italiana di 29anni , ieri dopo l’ultima lite per un 36enne pregiudicato per reati di droga e anche evasione è scattato l’arresto. L’uomo si era presentato nel primo pomeriggio in via Console Marcello, zona Villapizzone, sotto l’abitazione dove la donna vive con la madre e la figlia di  2 anni, chiedendo la restituzione di un cellulare e di 20 euro, lasciati alla donna la sera prima per l’acquisto di pannolini. Al rifiuto della ex, l’uomo l’ha aggredita prendendola a schiaffi e poi ha sfogato la sua rabbia colpendo il portone della palazzina e le biciclette  parcheggiate. La donna ha contattato i Carabinieri che hanno arrestato l’uomo per atti persecutori. L’uomo aveva già un procedimento aperto per lo stesso motivo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.