È logico integrare un sistema di trasporti cittadino con un sistema di trasporti regionale?

Sì, è logico. E allora, benedetto Iddio, perché non si fa?

Perché – dice il Comune di Milano – Atm è sana e Trenord no. Ovviamente da Trenord dicono che la complessità delle linee regionali sono una roba, e quelle dei tram un’altra. E che i contratti che regolano le due aziende con i relativi enti, gross cost da una parte e net cost dall’altra, sono assai diversi. Insomma, che sono mele e pere.

È vero: Atm e Trenord sono frutti diversi. Ma qui, per il bene di tutti, va fatta una macedonia. Lasciando da parte una volta per tutte il campanilismo e mettendoci la faccia.

Il mio sogno non sono le Olimpiadi, o i Navigli aperti, per dirla tutta. Il mio sogno è che Milano, dopo essersi aperta al mondo con la Sea, si apra alla Lombardia con i treni. Se poi arrivano in orario, vabbè, sarebbe meglio. Ma visto che Andreotti diceva che i pazzi si dividono tra quelli che vogliono essere Napoleone e quelli che vogliono far arrivare i treni in orario, quest’ultima cosa la diciamo sottovoce, ok?

Scarica la App

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.