Si chiude un weekend impegnativo per gli agenti della Polizia Locale di Monza: nella notte tra venerdì e sabato gli agenti del NOST (Nucleo Operativo Sicurezza Tattica) sono stati impegnati in un servizio di contrasto alla prostituzione in viale Campania, via Tevere e via Taccona. L’attività, svolta durante un servizio congiunto, ha portato all’identificazione di due persone albanesi, risultate irregolari e quindi condotte presso gli uffici della Questura a Milano. Una dozzina le persone controllate cui sono state elevate sanzioni per omesso utilizzo della cintura o transito con semaforo rosso.

Alle 23.25 è stato fermato un giovane che stava consumando marijuana, poi condotto in pronto soccorso per gli accertamenti: in attesa dell’esito delle analisi mediche la patente gli è stata sospesa.

Intanto, nella giornata di venerdì, gli agenti avevano svolto un importante servizio antidroga nei giardini di via Visconti, nei pressi del Giardino Incantato, ai Boschetti Reali e poi intorno alla stazione: in totale sono stati rinvenuti e sequestrati 28 grammi di sostanze, tra hashish e marijuana, mentre un giovane originario del Gambia è stato identificato.

“Continuano senza sosta le attività di presidio dei nostri agenti – spiega l’Assessore alla Sicurezza Federico Arena – Siamo certi che una presenza così costante tra le strade delle nostre pattuglie potrà scoraggiare quanti, in spregio alle regole, pensano di poter continuare a compiere illeciti: controllo, rigore e sicurezza restano le nostre parole d’ordine”.

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedentePer le imprese di Milano, Monza Brianza e Lodi prosegue la crescita
Articolo successivoC’era una volta Paolo Besozzi.
Luca Levati
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.