Home News Pioltello, un anno fa l’incidente ferroviario (Gallery)

Pioltello, un anno fa l’incidente ferroviario (Gallery)

Un anno fa la tragedia di Pioltello: nell’incidente ferroviario morirono 3 persone e altre 45 rimasero ferite. Stamattina i pendolari di Cremona sono saliti sul regionale 10452 partito alle 5.32 da Cremona, assieme ai sindaci della tratta Cremona-Treviglio, la stessa dell’incidente, per ricordare le vittime. Alle 6.50 il treno ha raggiunto Pioltello e lì, nella stazione, si è tenuta una commemorazione. “Chiedo scusa a nome dello Stato, ma bisogna fare di più, stiamo facendo di più” ha affermato il ministro delle infrastrutture e dei trasporti Danilo Toninelli presente alla commemorazione delle vititme. “Mancava la manutenzione e su questa tratta – aggiunge Toninelli – La più grande opera è la manutenzione ordinaria e straordinaria, altro che grandi opere”.

Il ministro Toninelli a Pioltello

La mattina del 25 gennaio 2018 il treno della linea da Cremona a Milano deragliò poco dopo essere uscito dalla stazione di Pioltello.  Nell’inchiesta con al centro le accuse di disastro ferroviario e omicidio colposo sono indagati tra gli altri, due manager e quattro tecnici di Rete Ferroviaria Italiana e due manager di Trenord.

“Oggi è un giorno triste. Un giorno che non avremmo voluto commemorare. Un giorno – ha detto il Presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana –  che ricorda un evento doloroso per chi, in quel 25 gennaio 2018, ha perso i suoi cari o è rimasto ferito. Il mio pensiero va immediatamente a Pierangela Tadini, Ida Maddalena Milanesi e Alessandra Pirri che quel maledetto giovedì di fine gennaio di un anno fa salirono, come ogni giorno, sul treno partito da Cremona alle 5.32 per andare al lavoro e non fecero mai più ritorno nelle loro case, dalle loro famiglie. Il mio abbraccio va, ancora, alle famiglie delle vittime e i tanti feriti di quel drammatico incidente”.

Commenti FB

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Exit mobile version