Anche nell’ultimo mese del 2018 è stato registrato un notevole aumento del numero di visitatori a Milano: 543.613 presenze, il 13,81 per cento in più rispetto a dicembre 2017, quando gli arrivi erano stati 477.636. In totale, nel 2018 la crescita dei visitatori ha sfiorato il 10 per cento (9,92%) rispetto all’anno precedente.

Nel 2018 sono stati quindi 6.821.340 i turisti che hanno visitato la città, 9.946.611 considerando anche la provincia di Milano. Di questi, 3.199.600 rientrano nella fascia d’età tra i 31 e i 45 anni, mentre crescono costantemente anche i visitatori più giovani, nelle fasce d’età tra i 19 e 30 anni (2.073.665), e quelli tra i 46 e 60 anni (2.962.826). La maggior parte, 9.785.945, hanno soggiornato sul territorio tra uno e dieci giorni.
Per quanto riguarda la tipologia di visitatori, i single sono la categoria di turisti più frequenti, con 4.965.936 presenze, seguita dalle famiglie, a quota 3.444.985.

“L’incremento di turisti registrato a dicembre – commenta Roberta Guaineri, assessore al Turismo – grazie  anche al palinsesto natalizio “Your Christmas” che ha reso la nostra città ancora più attrattiva e luccicante durante le festività, consente di chiudere il 2018 con una crescita percentuale del numero di visitatori praticamente a doppia cifra. Un risultato straordinario che sancisce la natura turistica di Milano, ormai tra le mete più ambite a livello internazionale. L’impegno dell’Amministrazione è quello di proseguire nella promozione della nostra città a livello internazionale e mantenere così costante questa tendenza positiva. E nel 2019 avremo un’opportunità preziosa per raggiungere questo scopo: le celebrazioni del cinquecentenario della morte di Leonardo da Vinci”.

Commenti FB
Articolo precedenteAlfredo Robledo presidente di Impresa Sangalli
Articolo successivoGiornata della memoria, Segre: “Shoa sarà dimenticata”
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.