Lombardia, via libera all’istituzione della bandiera

163

 Primo via libera oggi in Commissione Cultura al progetto di legge per l’istituzione e l’adozione della bandiera e della fascia di Regione Lombardia. Primo firmatario del provvedimento è il Presidente della Commissione Curzio Trezzani (Lega): dopo il parere espresso oggi a maggioranza con il voto favorevole anche del Partito Democratico e l’astensione del rappresentante del M5Stelle, il progetto di legge sarà sottoposto all’approvazione della Commissione Affari istituzionali mercoledì 16 gennaio, per poi approdare per il voto definitivo in Aula nella seduta del 29 gennaio.

Questo provvedimento definisce formalmente l’adozione della Rosa Camuna argentea su sfondo verde, che già sventola su tutti i pennoni regionali, come bandiera ufficiale di Regione Lombardia. Insieme alla bandiera viene istituita anche la fascia, come già avviene per Sindaci e Presidenti di Provincia, da far indossare ai Presidenti di Giunta e Consiglio (o loro delegati) durante le manifestazioni: sulla fascia viene riprodotta una croce curvilinea argentea in campo verde inclinata in senso orario che deve trovarsi, una volta indossata la fascia, all’estremità inferiore a sinistra.

Sono molto soddisfatto di questo primo passaggio –  ha dichiarato il Presidente Curzio Trezzani – perché il progetto di legge che ho presentato doterà finalmente anche la Lombardia di una bandiera ufficiale. Sembra strano – ha continuato Trezzani – ma nei fatti non è mai stata istituita ufficialmente una bandiera per la nostra Regione. Con questo provvedimento vogliamo pertanto formalizzare quella che già tutti i cittadini, non solo lombardi, riconoscono come bandiera della Lombardia, senza così costringere nessun ente ad acquistarne di nuove. Un provvedimento di buon senso visto che quindi è oltretutto a costo zero. Auspico vivamente – ha concluso Trezzani – che in Aula il provvedimento venga votato all’unanimità, così finalmente anche i cittadini lombardi avranno una bandiera in cui riconoscersi unitariamente”.

Commenti FB
Articolo precedenteSesto Calende (Va) candidata a Comune Europeo dello Sport
Articolo successivoTutto sul Festival di Sanremo 69esima edizione
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.