Meteo, in arrivo nuova irruzione Artica. Nord a secco

72

SI PREPARA UNA NUOVA IRRUZIONE ARTICA PER L’ITALIA – “Anche la nuova settimana vedrà tempo decisamente dinamico con prima una veloce perturbazione che martedì porterà qualche pioggia o rovescio essenzialmente al Centrosud, con neve dalle quote medie. Sarà tra mercoledì e venerdì che tuttavia ci attende una nuova irruzione fredda proveniente direttamente dal Circolo Polare Artico” – spiega il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara – “che farà crollare nuovamente le temperature specie al Centrosud, con venti anche forti di Tramontana e Grecale. Nel frattempo l’Europa centro-orientale continuerà a sperimentare i rigori dell’Inverno con gelo e ulteriori nevicate fino in pianura”

TORNA LA NEVE A QUOTE BASSE, ECCO DOVE – “Con l’irruzione fredda tra mercoledì e venerdì la quota neve sarà in nuovo sensibile calo” – avverte Ferrara di 3bmeteo.com – “con rovesci nevosi sparsi a quote collinari ma a tratti in pianura ancora una volta sulle adriatiche dalla Romagna alla Puglia; neve a quote medio-basse anche al Sud, seppur i fenomeni saranno qui molto localizzati. Si potranno avere localmente accumuli importanti sulla dorsale adriatica e in particolare tra Appennino abruzzese e molisano, laddove si sono già avute ingenti nevicate”

NORD E TIRRENICHE SEMPRE A SECCO, POCA NEVE SULLE ALPI  – “Le regioni settentrionali rimarranno ancora una volta a secco, con precipitazioni praticamente assenti fatta eccezione per qualche debole fenomeno sull’estremo Nordest e sulle Alpi di confine. Anche Toscana, Umbria, Lazio e Sardegna, fatta eccezione per qualche pioggia martedì, nei giorni a seguire vedranno poco o nulla. Si aggrava così la situazione siccitosa sulle Alpi, dove ormai da diversi giorni soffiano i secchi venti di foehn, con la quasi totale assenza di neve fin dalle quote medie. Unica eccezione le Alpi di confine, dove si sono avute nevicate che si riproporranno a tratti anche nei prossimi giorni, con passaggio da un estremo all’alto in particolare sulla Valle Aurina e il Brennero, oltre le quali gli accumuli nevosi crescono esponenzialmente creando anche qualche disagio” – concludono da 3bmeteo.com

 

Commenti FB
Articolo precedentePaolo Cognetti alla Bovisa
Articolo successivoLo spray al peperoncino in dotazione ai Ghisa di Milano
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.