“Revoca a partire dalla giornata di domani, domenica 23 dicembre, delle limitazioni di primo livello nei comuni interessati delle province di Milano, Varese, Como, Lecco, Bergamo e Cremona che hanno registrato per il secondo giorno consecutivo i valori di polveri sottili sotto al limite”.
Lo comunica una Nota della Regione Lombardia. “Il rientro dei valori entro i 50 microgrammi per metro cubo anche nella giornata di ieri – continua la Nota – comporta la revoca delle disposizioni previste dopo i giorni consecutivi di superamento. Nelle province di Monza e Brianza e di Brescia, invece, l’aumento delle concentrazioni verificatesi nella giornata di ieri ha determinato medie superiori alla soglia, pari rispettivamente a 56 e 50.3 microgrammi per metro cubo. In queste province, pertanto, non si ci sono le condizioni per la revoca dei provvedimenti e la situazione sarà valutata nei prossimi giorni. Nelle province di Pavia, Lodi e Mantova, non interessate dalle misure temporanee, le concentrazioni si sono mantenute al di sotto del limite. Il bollettino meteo ARPA odierno conferma per i prossimi giorni condizioni favorevoli o
variabili all’accumulo degli inquinanti, con stabilità atmosferica, assenza di precipitazioni e scarsa ventilazione nei bassi strati”.
“Grazie alle modifiche previste nell’ultima delibera regionale concernente il piano per la qualità dell’aria in Lombardia -conclude la Nota – nei comuni coinvolti dai provvedimenti è stata quindi evitata l’introduzione di ulteriori blocchi nei giorni delle festività natalizie”.

Scarica la App

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.