Metro 4 verso Buccinasco, Corsico e Trezzano

2649

I sindaci di Buccinasco, Corsico e Trezzano sul Naviglio hanno incontrato ieri Marco Granelli, assessore alla Mobilità e Ambiente del Comune di Milano insieme ai tecnici di MM che stanno ultimando lo studio di fattibilità tecnico-economica per il prolungamento della M4. Lo studio sarà completato entro febbraio 2019. “Siamo a un passo – spiega il sindaco di Buccinasco Rino Pruiti – dal primo importante risultato, una battaglia vinta grazie alla tenacia di chi ci ha creduto fin dall’inizio e all’alleanza tra Amministrazioni. Oggi i tecnici di MM ci hanno esposto alcune ipotesi: sicuramente Buccinasco avrà una o più fermate sul suo territorio e non è escluso che il tracciato possa proseguire fino all’anello della tangenziale Ovest, passando per Corsico fino a Trezzano. Dai primi risultati delle analisi, invece, non sembra fattibile né conveniente lo sdoppiamento della linea in zona Lorenteggio verso la nuova Vigevanese, perché significherebbe abbattere opere già realizzate e ritardare ulteriormente l’apertura della M4”. “Ritengo, nell’interesse della cittadinanza – sottolinea il sindaco di Corsico Filippo Errante – che occorra ora individuare una soluzione tecnica migliore per contenere i costi e accorciare i tempi di realizzazione dell’opera. Le migliaia di auto che transitano sul nostro territorio devono poter essere sostituite da mezzi pubblici efficienti. In particolare, ritengo fondamentale riuscire a decongestionare la Nuova Vigevanese. Oggi, secondo quanto ci ha riferito MM, il trasporto pubblico locale è utilizzato da circa un terzo dei lavoratori pendolari. Ed è ancora più preoccupante il traffico in entrata, che è per la quasi totalità privato. Con l’analisi trasportistica e quella relativa ai costi-benefici, i cui risultati saranno pronti per la fine di gennaio, riusciremo ad avere un quadro più preciso della situazione e potremo scegliere il progetto che più soddisfa le esigenze del nostro territorio”. “Il progetto della M4 è ambizioso – conclude il sindaco di Trezzano sul Naviglio Fabio Bottero – e lo consideriamo di fondamentale importanza per il nostro territorio: l’arrivo fino a Trezzano sarebbe importante anche per chi proviene dall’Abbiantense-Magentino che dalla tangenziale avrebbe la possibilità di sostare e prendere la metropolitana verso Milano, anziché alimentare il traffico locale. Continueremo a seguire passo dopo passo la progettazione: potenziare i mezzi pubblici è un obiettivo irrinunciabile, anche solo una fermata vicino al nostro territorio nei comuni limitrofi rappresenterebbe un vantaggio per tutti”. La fotografia degli spostamenti giornalieri dall’hinterland verso la città di Milano – viene sottolineato dalle tre amministrazioni comunali – è chiara: chi prende i mezzi pubblici per raggiungere il capoluogo lombardo è ancora una minoranza e si tratta soprattutto di studenti, sono molti meno i lavoratori (da Corsico il 34% dei lavoratori e il 61% di studenti; da Buccinasco il 27% dei lavoratori e il 66% degli studenti; da Trezzano sul Naviglio il 22% dei lavoratori e il 52% degli studenti). Significa che il trasporto pubblico locale non è ancora sufficiente e l’arrivo della linea 4 della metropolitana nel territorio del Sud ovest Milano è quindi “una scelta strategica fondamentale per lo sviluppo della mobilità sostenibile del territorio. Una scelta ampiamente condivisa da cittadini e Amministrazioni comunali e confermata anche dal Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (PUMS) del Comune di Milano, approvato in via definitiva nelle scorse settimane dal Consiglio comunale”. (MiaNews)

Print Friendly, PDF & Email