Prosegue  la raccolta firme promossa da Anci per introdurre l’ora di Educazione alla Cittadinanza come materia curriculare nelle scuole di ogni ordine di grado.
L’obiettivo è quello di far crescere nelle nuove generazioni il senso di appartenenza alla comunità, che è la base del vivere civile e solidale. L’ora di Educazione alla Cittadinanza, oltre a far conoscere i principi costituzionali, investirà su un aumento di consapevolezza rispetto ai beni di tutti e rispetto alle norme comportamentali.
La campagna di raccolta firme, iniziata in tutta Italia lo scorso 20 luglio, costituisce anche l’occasione per illustrare la proposta di legge di iniziativa popolare depositata lo scorso 14 giugno dal Presidente di ANCI e da una delegazione di Sindaci, presso la Corte di Cassazione.
“La proposta di legge – ha dichiarato Virginio Brivio, Presidente di ANCI Lombardia– prevede lo studio della Costituzione, per conoscere diritti e doveri dei cittadini e recuperare il valore della memoria come comunità nazionale. Più che mai bisogna affermare i concetti di pace, fratellanza, uguaglianza, libertà nel rispetto del bene comune, all’interno del percorso formativo  della coscienza del bambino-ragazzo-cittadino”.
ANCI Lombardia ha invitato tutti gli Amministratori Comunali ad allestire banchetti e gazebo per la raccolta delle firme, organizzando eventi e manifestazioni per coinvolgere più gente possibile.
Il sindaco di Milano Beppe Sala firma la petizione
“I Comuni possono dare un contributo fondamentale a questa raccolta di firme – ha proseguito Brivio – anche coinvolgendo le famiglie degli studenti, le agenzie formative dei territori, le associazioni culturali e sportive. L’ora di Educazione alla Cittadinanza serve anche ad introdurre l’educazione ambientale e l’educazione digitale. Avvia all’educazione alimentare, per promuovere corretti stili di vita e contrastare lo spreco di cibo. I giovani vanno informati sul funzionamento delle istituzioni nazionali ed europee e sui sistemi di governo. Se vogliamo cittadini consapevoli e responsabili domani, dobbiamo pensarci oggi. Questa è un’occasione importante”.

L’ex sindaco di Milano Giuliano Pisapia con l’assessore all’educazione Laura Galimberti
Tutti possono contribuire al conseguimento dell’obiettivo andando a firmare presso il comune di residenza e raccogliendo firme (su moduli validati) o inviando ad Anci all’indirizzo e-mail: educazionecivica@anci.it foto e una testimonianza video sulle ragioni per firmare.
Scarica la App

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.