Ieri sera gli agenti del Commissariato di polizia di Monza col sostegno del Reparto Mobile di Milano e del Reparto Prevenzione Crimine Lombardia, hanno effettuato un servizio di  controllo straordinario, contro il fenomeno dell’immigrazione clandestina e dello spaccio di sostanze stupefacenti all’interno dei giardini pubblici davanti alla stazione ferroviaria di Monza.
Nel corso dell’operazione sono state controllate  40 persone, tra cui 39 stranieri, 17 dei quali sono risultati privi di documenti. Questi ultimi, accompagnati per essere identificati, sono stati denunciati per varie violazioni alla legge sull’immigrazione e successivamente posti a disposizione dell’Ufficio Immigrazione della Questura di Milano per l’adozione dei provvedimenti amministrativi del caso. 8 persone sono state rimpatriate oggi con esecuzione immediata e  5 persone in attesa di trasferimento ai CPR. Ad oggi, a cura dell’Ufficio Immigrazione della Questura di Milano sono state rimpatriate 1025 persone.
Sono stati arrestati un cittadino del Gambia, richiedente asilo, con precedenti specifici, trovato in possesso di 43.55 grammi di hashish ed un cittadino del Senegal, richiedente asilo e con precedenti specifici, per detenzione ai fini di spaccio di gr. 154,3 di marijuana oltre ad un bilancino di precisione.
A carico di ignoti sono invece stati sequestrati altri quantitativi di sostanze stupefacenti, rinvenute nascoste nei giardini pubblici o abbandonate nel fuggi fuggi scatenatosi all’arrivo degli operanti: 484.3 grammi di hashish, 50,2 grammi  di marijuana e  3,4 grammi di cocaina.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.