“Grazie al ministro Salvini per aver ribadito il suo impegno a rispettare i tempi stabiliti per il
passaggio in Consiglio dei ministri dell’intesa sull’autonomia della Lombardia nel breve volgere di tre settimane”. Così Stefano Bruno Galli, assessore della Regione Lombardia all’Autonomia e alla Cultura, commenta le dichiarazioni del vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini in tema di autonomia.

“Regione Lombardia è pronta – prosegue Galli -, il testo dell’intesa con i tecnici del Ministero delle Regioni, a seguito degli opportuni e necessari confronti con i tecnici dei Dicasteri interessati, è stato perfezionato e chiuso. Adesso la palla è nella metà campo del Governo”.

“Il presidente del Consiglio faccia le sue valutazioni con i ministri coinvolti e porti entro
un mese in Consiglio dei ministri la nostra intesa nella sua versione finale – prosegue Galli -. La Lombardia vuole partire dal 2019 con la concreta attuazione delle maggiori forme di
autonomia, cioè con la gestione delle competenze che abbiamo chiesto e che dovranno essere coperte dalle risorse economiche necessarie. Il traguardo si avvicina”.

Commenti FB
Articolo precedentePhil Collins torna live, il 17 giugno sarà a Milano
Articolo successivoMorti sul lavoro, presidio alla Diesse Rubber Hoses di FIlago (Bg)
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.