Spade luminose, duelli spettacolari e grandi campioni. Questi gli ingredienti principali della LudoSport Champions’ Arena 2018, la terza edizione del torneo mondialedi Light Saber Combat sportivo che si svolgerà l’1 e il 2 dicembre a Milano, presso il centro sportivo Pavesi. Una due giorni di sport e di competizione, dove i migliori atleti di tutto il mondo gareggeranno per salire sul podio e diventare campioni mondiali di scherma con Spada Laser. Un vero spettacolo per appassionati di scherma e di fantascienza, dove la realtà si fonderà con la fantasia in un evento unico nel suo genere.
Un nuovo sport Made in Italy
La “Scherma con Spada Laser” o “Light Saber Combat sportivo” è una disciplina innovativa, nata poco più di dieci anni fa, che ha saputo coinvolgere migliaia di appassionati in brevissimo tempo. Ispirato a una delle saghe più iconiche del cinema, questo sport porta nella realtà del panorama schermistico l’eleganza della “spada di luce”. Oggi migliaia di atleti si allenano e combattono con questa nuova arma sportiva, sviluppando giorno per giorno questa disciplina che coinvolge sempre più praticanti in ogni parte del mondo.
Il Light Saber Combat nasce in Italia, a Milano, nel 2006 quando viene creata LudoSport, la prima associazione sportiva dedicata esclusivamente a questa disciplina, associata a U.I.S.P. LudoSport si diffonde velocemente in tante altre città italiane tra cui Torino, Roma, Bologna, Caserta. Dopo pochi anni approda all’estero, passando per Inghilterra, Spagna, Francia, Svezia e arrivando fino agli Stati Uniti. Oggi il network è presente in 15 paesi e in più di 50 diverse città, con migliaia di allievi che si allenano, si confrontano e scalano le classifiche internazionali in sfide e tornei.
Una realtà in crescita che porta con orgoglio la bandiera del “Made in Italy” anche nella produzione dell’attrezzatura dedicata, partendo dalle divise degli atleti fino all’oggetto più importante, le Spade Laser, prodotte da LamaDiLuce, brand completamente italiano e fornitore ufficiale del network LudoSport.

Il Torneo Mondiale
La terza edizione della “Champions’ Arena” si svolgerà a Milano, città d’origine del network. I migliori 64 atleti, che hanno vinto i rispettivi tornei nazionali, si sfideranno in un torneo a eliminazione che alla fine premierà il Campione del Mondo di combattimento con Spada Laser. Insieme a loro gli allenatori, i compagni e gli amici che arriveranno da ogni dove per fare il tifo per i propri campioni e per la propria nazione.
L’Italia difenderà il titolo mondiale conquistato l’anno scorso da Lorenzo Ferrario, 29 anni e allievo dell’Accademia LudoSport Alpha, la prima creata a Milano.
Tutto pronto quindi per quella che si preannuncia una competizione accesa come non mai.

Sarà una vera adunata internazionale nel luogo di nascita di questo sport, prima che le prossime edizioni portino l’evento su suolo estero: per il 2019 la Spagna si sta già organizzando per ospitare la quarta edizione e molte altre nazioni hanno mandato le loro candidature per gli anni successivi.
L’appuntamento con LudoSport Champions’ Arena è per il primo weekend di Dicembre, Sabato 1 dalle 9.30 alle 18.00 e Domenica 2, giornata in cui si svolgeranno le finali, dalle 9.30 alle 12.30, presso il Centro Sportivo Pavesi a Milano, in Via Francesco de Lemene 3. L’ingresso è gratuito.

 

Commenti FB
Articolo precedentePioltello, maltratta e terrorizza le figlie con riti voodoo: arrestata pakistana
Articolo successivoVia Sardegna, albero si schianta sulle auto in sosta
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.