Brescia, facevano esplodere bancomat: presa una banda di sinti

216

Una banda che faceva esplodere gli sportelli bancomat per rubare il denaro in cassa è stata sgominata dai carabinieri di Brescia. I militari, in collaborazione con i colleghi di Padova, Treviso e Vicenza, hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare che ha portato all’arresto di due italiani di origine sinti, residenti nel Trevigiano e nel Padovano, ritenuti responsabili in concorso, con altri due italiani di origine sinti residenti nel Padovano (questi ultimi denunciati in stato di libertà), di detenzione illegale di arma da guerra, ricettazione e furto ai danni di dispositivi Bancomat nonchè di riciclaggio e incendio. Perquisizioni sono in corso anche nei confronti di altre sei persone con l’accusa di favoreggiamento. Nel corso dell’attività investigativa è stato sequestrato  un fucile d’assalto con relative munizioni, rinvenuto nel Padovano all’interno di un tombino utilizzato come nascondiglio.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.