CasaPound, nuova sede a Legnano e polemiche a Sesto

275

Sarà inaugurata sabato la nona sede di Casapound in Lombardia. La nuova ‘filiale’ del movimento di estrema destra apre a Legnano e si chiamerà “La Gorgone”. A inaugurarla, in via Cantù (ore 17), saranno Davide Di Stefano, della direzione nazionale, e Angela De Rosa, ex candidata alla presidenza della Lombardia e membro di CasaPound Italia Milano che su Facebook scrive, in risposta alle polemiche di Anpi per l’apertura: “Dopo Mantova, anche a Legnano le pulci tossiscono. Mentre voi strillate, Noi apriamo il nono avamposto non conforme al servizio degli italiani”. L’11 novembre Casapound aveva inaugurato la sede di Mantova. Un’altra polemica coinvolge Casapound a Sesto San Giovanni per la possibile concessione dello SpazioArte al movimento da parte del Comune. “Ancora una volta – afferma il segretario metropolitano del Pd, Pietro Bussolati – la destra sbaglia da che parte stare e sceglie l’ambiguità, invece che il rifiuto netto a chi esprime valori e principi che non sono compatibili con quelli della nostra Costituzione, repubblicana e antifascista. Né tantomeno con la storia di Sesto San Giovanni, città Medaglia d’Oro alla Resistenza. È inaccettabile e indegno che il sindaco Di Stefano non abbia immediatamente negato la richiesta da parte del gruppo di estrema destra, CasaPound, di utilizzare la sala SpazioArte. Nessuno spazio per rigurgiti antidemocratici, il fascismo è stato sconfitto”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.