Meteo, week end ambiguo poi Estate di San Martino

15

PARTE DELL’ITALIA ANCORA SOTTO LE PIOGGE, CI ATTENDE UN WEEKEND ‘AMBIGUO’ – “Il grosso del maltempo ce lo siamo ormai lasciato alle spalle, tuttavia viviamo una fase di ‘convalescenza’, con alcune regioni ancora sotto la pioggia” – spiega il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara che prosegue – “fino al weekend infatti il Nordovest sarà interessato ancora da piogge e rovesci, anche intensi e a carattere temporalesco sulla Liguria che di fatto sarà la regione più penalizzata. Il resto della Penisola vedrà invece tempo più asciutto e anche soleggiato, specie al Centrosud, ma con presenza anche di nebbie, foschie o nubi basse su vallate e pianure nottetempo e al mattino.

VELOCE VORTICE MEDITERRANEO – “Va inoltre segnalato un veloce peggioramento che riguarderà le Isole Maggiori e probabilmente anche la bassa Calabria” – aggiunge l’esperto di 3bmeteo.com – “una piccola ma insidiosa bassa pressione dalle Baleari si porterà sui mari a sud della Sicilia, portando venerdì qualche rovescio o temporale sulla Sardegna, sabato anche sulla Sicilia, specie meridionale”.

NELLA PROSSIMA SETTIMANA SARA’ ‘ESTATE DI SAN MARTINO’ – “Appare confermato il ritorno dell’anticiclone sub-tropicale nella prossima settimana, che porterà la cosiddetta ‘Estate di San Martino’ sull’Italia”- La tradizione vuole infatti che il periodo intorno all’11 novembre ( per l’appunto San Martino ), si sperimenti una fase stabile ma soprattutto molto mite dopo le prime gelate autunnali, gelate che a dire il vero quest’anno non si sono proprio presentate. Quest’anno la tradizione dovrebbe essere rispettata: “Il tempo infatti sarà in prevalenza stabile, soleggiato ma soprattutto con clima oltremodo caldo, ancora di più rispetto a questi giorni che già sono sopra le righe. Le massime potranno infatti superare diffusamente i 18-20°C in particolare al Centrosud, mentre laddove i cieli saranno sereni di notte le temperature minime caleranno, favorendo anche la formazione di nebbie, foschie o nubi basse da inversione termica.  Proprio le nebbie potranno ridurre notevolmente la visibilità in particolare nottetempo e al mattino su Val Padana, valli del Centro e a tratti lungo le coste” – concludono da 3bmeteo.com

Scarica la App

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.