Abarai “Freschissimo” Renji

Dopo nove ore di volo e un paio cambiando quattro treni arrivo “freschissimo” a Chiba, Giappone. Giusto il tempo di ritirare il mio biglietto, mangiare un katsudon con sake caldo (…sì, di pomeriggio) e sono subito in fila per entrare.

Apertura cancelli 17:30, con rigorosa efficienza il Makuhari Messe si riempie in poco tempo.
Alle 19 in punto aprono la scena i più che graditi Galactic Empire, che fanno 45 minuti di fila (tutti strumentali) sulle varie melodie della celebre saga cinematografica che non sto’ neanche a citare…infondo si chiamano Galactic Empire mica feccia ribelle…

Cambio palco e finalmente si comincia. Dopo l’addio al gruppo dato da Yui Mizuno, confermato da lei stessa la settimana scorsa, la nuova line-up presenta sul palco ben 7 elementi al posto del rodato trio, oltre naturalmente alla band.

Il tema di questo nuovo arco narrativo della “Metal Legend”, entrata nel suo settimo episodio, è infatti “The Chosen Seven”, ma di fatto solo Su e Moa restano alla voce mentre le altre ragazze (non sempre presenti sul palco con la formazione al completo) fanno solo la coreografia per il momento.

Il palco è su due livelli una passerella alta e una piattaforma a triangolo più in basso a sua volta diviso in quattro triangoli più piccoli, la parte più vicina al pubblico è una piattaforma che viene opportunamente alzata e abbassata durante lo show. Luci, fiamme ed effetti speciali sono come sempre curatissimi ed efficaci.
I costumi sono più austeri, tuniche lunghe nero e oro. Niente più codini, ma capelli raccolti in una raggiera di treccine.
Anche il trucco è più adulto smoky-eyes per Suzuka e Moa, maschera del dolore alla Alice Cooper per le altre ragazze fino alla sfumatura nera che va sulle tempie, tipica del teatro kabuki, per le ultime due ragazze che partecipano solo alle coreografie più complesse.

Sono sugli spalti, troppo lontano perché Su mi noti questa volta, è c’è tantissima gente ma appena si abbassano le luci tutto il pubblico intorno a me si alza in un silenzio irreale.
Non so se è per l’acustica dell’Arena o se è dovuto ad una nuova estensione vocale di Su, ma le prime canzoni mi sembrano arrivare su toni più acuti.

Poche novità sui pezzi, la scaletta è stata un po’ corta circa un ora di concerto. Una nuova opening con voce growl maschile. “GJ!” eseguita solo da Moa che in generale prende tutte le parti vocali che prima erano di Yui. Il nuovo singolo “Starlight” e “Distorsion” che ho sentito live per la prima volta. Per il resto bellissima come sempre “Akatsuki”, “Road of Resistance” l’immancabile “Give me Chocolate”,”Karate”,”The One” eseguita con una bellissima intro di voce e piano da far venire la pelle d’oca.

Che dire della nuova formazione? Al momento è solo un orpello estetico vedremo in che modo evolverà questo gruppo nei prossimi mesi…mi piace? Non piace? Ancora non lo so… Cioè sinceramente non lo so, sono sveglio da più di 38 ore consecutive ormai…

forse mi sono solo sognato tutto e se non dormo muoio…

comunque tra 4 giorni si replica al Saitama Super Arena…

ci si vede lì…

sarò quello con le occhiaie nucleari!!!

 

REPORT a cura di Abarai Renji

Scarica la App

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.