Una giovanissima turista svizzera di Zuoz è morta per un attacco cardiaco in Valchiavenna (So) dove da due anni manca un mezzo di soccorso avanzato con un medico rianimatore a bordo. Come riferisce l’edizione di Sondrio del quotidiano Il Giorno il fatto è avvenuto domenica scorsa nel pomeriggio ma se ne è avuta notizia solo martedì sera. La ragazza, 14 anni, che pare soffrisse di problemi al cuore, si è sentita male lungo la strada statale 37 del Maloja. Scattato l’allarme, nel giro di poco tempo è arrivata l’ambulanza della Croce rossa valchiavennasca. I soccorritori, resisi conto della gravità della situazione, hanno rinforzi alla Centrale operativa del 118 di Bergamo. Dopo poco è arrivato anche il mezzo avanzato 1 che si trova nel vicino ospedale, con a bordo un infermiere specializzato che ha fatto tutto il possibile per rianimare l’adolescente. Da Como è decollata un’eliambulanza (quella di Sondrio era già impegnata in un altro intervento), ma ci sono voluti circa 40 minuti di volo da quando la 14enne si è sentita male perché a soccorrerla giungesse, da Como, un medico rianimatore, che si è trovato davanti una situazione disperata. Caricata sull’elicottero del 118, la ragazza è deceduta durante il trasporto, prima dell’arrivo all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.