“Sono molto contento di annunciare che, come promesso, abbiamo inserito nel decreto Genova, con un emendamento approvato dalle commissioni Ambiente e Trasporti della Camera dei Deputati, una norma che conferisce all’amministratore delegato di Rfi i poteri commissariali per interventi di manutenzione straordinaria del ponte ferroviario e stradale San Michele sull’Adda, a Paderno d’Adda, in provincia di Lecco”. Lo riferisce in una nota il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli.

“Il compito dell’ad Maurizio Gentile – sottolinea il Ministro – sarà quello di garantire al più presto la riapertura al traffico, prima pedonale e poi anche viario e ferroviario, del ponte San Michele, garantendo i più alti livelli di sicurezza sull’infrastruttura”.

“La nomina di un commissario ad hoc era un mio preciso impegno – aggiunge Toninelli – preso di fronte ai rappresentanti degli enti locali a inizio mese, e ora si è tramutato in realtà. Continuerò a monitorare l’importante lavoro di messa in sicurezza dell’infrastruttura da parte di Rfi e a sollecitare, se necessario, agli enti locali a prevedere interventi di manutenzione su strade alternative che, fino alla conclusione dei lavori sul San Michele, allevino il più possibile i disagi per chi si sposta nella zona di Paderno sull’Adda”.

Commenti FB
Articolo precedenteSLIPKNOT: primi headliners di BOLOGNA SONIC PARK a Bologna a Giugno 2019
Articolo successivoViabilità, chiude il Passo del Vivione
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati