Domenica 28 ottobre alle 15.30, presso il Capannone Rosetum in via Pisanello 1 a Milano, riprendono gli appuntamenti promossi dalla Fondazione Antonio Carlo Monzino intitolati “Liuteria e Musica in bottega”.
Il tema di questo primo appuntamento pensato per le famiglie e rivolto in particolare ai bambini è “Il liutaio incontra l’orchestra”.
Il maestro liutaio Nicola Monzino racconterà tra trucioli e attrezzi del mestiere come si costruisce uno strumento. Al termine seguirà un momento musicale con un ensemble ridotto dell’Orchestra Ildebrando Pizzetti che spiegherà ai bambini il passaggio dalla magia del legno a quella del suono.
All’incontro sarà presente anche il direttore Enrico Saverio Pagano, 23 anni, attualmente impegnato nel tour “M@M Mozart a Milano”, promosso dalla Fondazione Antonio Carlo Monzino, dedicato alle composizioni milanesi del genio salisburghese.
I bambini potranno così scoprire assieme a quello del maestro liutaio anche il mestiere del direttore e dirigere dal vivo una vera orchestra.
Tutti gli appuntamenti di “Liuteria e Musica in bottega” avranno cadenza mensile, si terranno sempre di domenica, fino a maggio 2019, con ingresso 7 euro, ridotto 3 euro per i bambini sotto i 14 anni. Al termine merenda tutti insieme offerta dalla Fondazione Antonio Carlo Monzino.
Per informazioni e prenotazioni tel. 02 8052173 e  info@fondazioneacmonzino.it 

Commenti FB
Articolo precedenteSmog, ambientalisti, “ne abbiamo pieni i polomoni”
Articolo successivoMeteo, torna l’estate con picchi anche di 30 gradi
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.